Cerca
  • Marianna Pontini

Sistema immunitario: tre consigli per rinforzarlo

Aggiornato il: giu 10


In questi giorni delicati, molti chiedono come fare per rinforzare il proprio sistema immunitario. In questo articolo, vorrei dare tre buoni consigli per affrontare meglio l'epidemia che stiamo vivendo e proporre una riflessione.


1. Nutrire il sistema immunitario


Il primo è il consiglio più scontato. Fin da bambini, mamme e nonne hanno insistito sull'importanza di mangiare frutta e verdura. Ma perchè? Perchè le vitamine e gli oligoelementi, che sono in esse contenuti, sono fondamentali per moltissimi enzimi. Gli enzimi sono i microscopici operai che fanno sì che la nostra fabbrica-cellula funzioni al meglio. Se funzionano bene le cellule, tutto l'organismo è in salute e più resistente agli attacchi esterni. Inoltre, alcune vitamine, come la vitamina C, hanno proprietà antiossidanti e combattendo i radicali liberi, facilitano il lavoro del sistema immunitario. A questo proposito, consiglio di assumere le vitamine attraverso il cibo e non affidarsi esclusivamente agli integratori. Per quanto comodi, negli integratori non è possibile ritrovare la ricchezza di molecole che nei cibi accompagnano le vitamine. rendendole anche più facilmente assimilabili dall'organismo. (https://istitutonemi.com/2020/03/19/il-sistema-immunitario-il-suo-rinforzo-oltre-la-vitamina-c/)


Microbiota e sistema immunitario


C'è un altro aspetto positivo che deriva dal giusto consumo di frutta e verdura, ovvero l'apporto di fibre. Per moltissimo tempo, questa parte non assimilabile del cibo veniva considerata utile solo per favorire il transito intestinale. Tuttavia, i recenti studi sul microbiota, dimostrano quanto le fibre siano importanti, non solo per farci fare la cacca tutti i giorni. Nell'intestino, infatti, è presente una moltitudine di microrganismi che sintetizzano vitamine, tengono a bada patogeni, modulano la produzione della serotonina, il famoso "ormone della felicità". E questo solo per fare qualche esempio. Questi graditissimi ospiti traggono energia proprio da quella frazione del cibo che per noi è inutile, ovvero la fibra. (https://www.naturopatiarivoli.com/post/microbiota-e-salute) E' saggio, quindi, garantirne sempre il giusto apporto, per mantenere in splendida forma la nostra flora intestinale.


2. Tenersi attivi


L'obbligo di rimanere a casa rende difficile mantenersi attivi. Sebbene attività all'aperto in solitaria siano concesse, è bene rispettare rigorosamente il divieto di uscire. Questo ha avuto delle ricadute anche su di me: mi piace andare per i boschi con la mia mountain bike, ma in questi giorni l'ho dovuta lasciare in cantina. Non tanto per il rischio di contagio, ma per evitare incidenti di ogni sorta, che potrebbero obbligarmi a correre in ospedale. D'altro canto, si sa da moltissimi anni che un'attività fisica moderata potenzia il sistema immunitario e, dunque, è importante mantenersi in movimento... Che fare quindi? Per fortuna, anche in questo caso la tecnologia ci viene in aiuto. Spopolano, infatti, video e virtual classes di ogni tipo: zumba, yoga, pilates, tonificazione e chi più ne ha più ne metta. Se si ha la possibilità, è bene ritagliarsi dei momenti per saltare e ballare in cucina o assumere la posizione dell'albero in salotto. Anche perchè, ricordiamoci che lo sport sostiene il tono dell'umore...


3. Sistema immunitario felice


E qui arriviamo al terzo consiglio, forse il meno scontato. Ricerchiamo sempre le piccole gioie della vita. Cosa c'entrano con il sistema immunitario? Lo spiega la PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI), ovvero la scienza che studia come il sistema immunitario, nervoso ed endocrino interagiscono tra loro e con la sfera psicosociale, che a sua volta incide sulla loro attività. Questo significa che lo stress, l'ansia e le preoccupazioni deprimono il sistema immunitario, rendendoci più vulnerabili. Avete mai fatto caso a come si è maggiormente predisposti ad ammalarsi quando si vive un periodo di grande stanchezza o stress intenso? E' ovvio che in questi giorni le preoccupazioni non sono poche e diventa difficile vedere il bicchiere mezzo pieno. Ma possiamo iniziare con piccoli passi: una breve meditazione quotidiana, una videochiamata con gli amici, riprendere un hobby che ci permetta di creare con le mani, provare una nuova ricetta... Sono piccolissimi momenti di gioia che possiamo portare nella vita di tutti i giorni, allontanando per qualche tempo le nuvole dei pensieri neri. E' una scelta consapevole, volontaria, per mantenersi forti oggi per le sfide di domani.


Non esiste la bacchetta magica


Per concludere, una piccola rifelssione. Il sistema immunitario non si rinforza dall'oggi al domani, non esiste un super food o una super vitamina che ci rendono invulnerabili. Come abbiamo visto in questo articolo, che non è certo esaustivo, sono tantissimi i fattori che potenziano o deprimono il sistema immunitario. Ecco perchè è fondamentale curare tutti questi aspetti quotidianamente, iniziando quando si è in salute e non quando si devono affrontare i primi malanni. Mi auguro che questo periodo dia a tutti la possibilità di riflettere sul nostro modo di vivere e ci sproni a mettere in atto cambiamenti significativi, che ci portino sempre più verso ritmi maggiormente rispettosi della nostra natura e del pianeta in cui viviamo. Mi auguro di poter parlare sempre di più di salute e di tutto ciò che la promuove. Prima che si manifesti la malattia.

76 visualizzazioni
 

3470563039

©2018 by dott.ssa Marianna Pontini - Kinesiologia emozionale e naturopatia. Proudly created with Wix.com